Logo ASUR
Il portale della Zona Territoriale n.10 di Camerino
Il portale della Zona Territoriale n.10 di Camerino
Logo Regione Marche
Voi siete qui:
Screening Oncologico e Senologico

PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

“prevenire è volersi bene”

 

PREVENZIONE DEL TUMORE

DEL COLLO DELL’UTERO,

DELLA MAMMELLA,

DEL COLON RETTO.

 

 

 

Il cancro della cervice uterina, della mammella e del colon retto sono tre dei principali tumori che colpiscono la popolazione italiana.

Questi tumori possono essere curati con una percentuale di successo molto elevata se diagnosticati in tempo mediante esami non invasivi, strumentali o di laboratorio utilizzati dai programmi di screening oncologici .

 

Gli screening in alcuni casi riescono a evitare l’insorgenza del tumore, in altri, la diagnosi precoce del tumore, consente comunque di effettuare interventi poco invasivi e non distruttivi.

 

Gli screening oncologici sono dunque un complesso investimento per la salute che ha come risultato una riduzione della mortalità.

 

Un programma di screening organizzato è un processo che agisce su una popolazione asintomatica invitata attivamente a sottoporsi ai test.

 

Gli screening garantiti dal Servizio Sanitario Nazionale, dalla Regione Marche e quindi anche dalla nostra Zona Territoriale sono tre:

 

screening del cancro del collo dell’utero

screening del cancro della mammella

screening del cancro del colon retto

 

 

 

 

SCREENING DEL CANCRO DEL COLLO DELL’UTERO

 

Il programma prevede, per le residenti nel territorio della nostra Zona Territoriale, un pap-test gratuito ogni 3 anni per le donne in età compresa tra i 25 e 64 anni.

Che cos’è il pap - test?

Il pap-test è un esame citologico molto utile per diagnosticare precocemente il tumore e le lesioni pre-tumorali della cervice uterina.

Consiste in una delicata raccolta di cellule dal collo dell’utero con una spatola e uno spazzolino; il materiale viene “strisciato” su un vetrino e successivamente analizzato al microscopio.

Perchè sottoporsi a questo esame?

Il tumore del collo dell’utero si sviluppa molto lentamente e non è riconoscibile con una normale visita ginecologica.

Non dà segno della sua presenza per molto tempo ma diventa pericoloso se non viene individuato e curato precocemente.

Il pap - test è doloroso o pericoloso?

Il pap-test non è doloroso e non è in alcun modo pericoloso.

Quando va effettuato?

Il pap-test va effettuato dal 10° e 22° giorno di ciclo (contando dal primo giorno delle mestruazioni) in assenza di perdite di sangue.

Devono passare almeno 2 giorni dall’ultimo rapporto sessuale

Nei 3 giorni precedenti l’esame non usare ovuli creme o lavande vaginali

Si può fare il pap-test anche i gravidanza

 

COME FUNZIONA LO SCREENING

A tutte le donne comprese in quella fascia di età verrà inviata una lettera d’invito con un appuntamento per eseguire il pap test.

Per favorire il massimo accesso al programma di screening, vi è la possibilità di eseguire un pap test di screening, quindi ogni tre anni, senza impegnativa e solo con la lettera d’invito, presentandosi presso gli ambulatori ostetrici di tutta la Zona Territoriale nei giorni ed orari di seguito riportati.

 

 

 

Per le donne residenti :

 

   Si informano le SS.VV. che i dati personali e sensibili verranno trattati sec. quanto previsto dal cod. privacy.

PAP TEST SCREENING

LUNEDI

MARTEDI

MERCOLEDI

GIOVEDI

VENERDI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAMERINO

08,30 – 11,30

 

 

17,00-19,00

 

 0737 639448

 

 

 

 

 

CASTELRAIMONDO

 

15,00 - 18,30

 

 

 

 0737 503025

 

 

 

 

 

MATELICA

 

 

 15,00-18,30

 

 

 0737 781455

 

 

 

 

 

FIASTRA

 

 

 

 

9,00 - 10,00 *

 0737 52332

 

 

 

 

 

PIEVE TORINA

10,00 - 11,00

 

 

 

 

 0737 518388

 

 

 

 

 

PIORACO

 

17,30 - 18,30

 

 

 

 0737 42418

 

 

 

 

 

S. SEVERINO M.

 

 

 

 09,30-12,30

 15,00 – 19,00

 0733 642344

 

 

 

 

 

VISSO

8,30 - 9,30

 

 

 

 

0737 9488

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*Fiastra: ogni terzo venerdì del mese in grassetto e sottolineato : ambulatori sospesi

 

L’esito del pap test negativo viene spedito direttamente a casa.

Se il pap test risulta positivo e quindi è necessario effettuare un esame di approfondimento (Colposcopia), la donna viene direttamente contattata dalla Segreteria Screening, informata dell’esito e viene concordata la data dell’approfondimento necessario.

Anche questo esame è completamente gratuito e viene eseguito presso l’U.O. di Ginecologia dell’Ospedale di San Severino Marche.

L’esito della colposcopia viene dato direttamente alla donna al termine dell’esame, il referto invece dell’Anatomia Patologica e gli eventuali successivi accertamenti decisi dal Ginecologo vengono inviati per posta, al proprio domicilio, dalla Segreteria Screening o consegnati a mano alla diretta interessata.

Tutti i successivi accertamenti sono programmati dalla Segreteria Screening, comunicati alla donna per lettere e comunque gratuiti.

 

Che cosa è la Colposcopia?

La colposcopia viene richiesta di solito per esaminare in maniera approfondita la vagina ed il collo dell’utero in presenza di un Pap-test risultato anomalo.

Per eseguire la colposcopia, il Ginecologo si serve di uno strumento di ingrandimento che assomiglia ad un binocolo, chiamato “colposcopio”. Il colposcopio amplifica la visione da 2 a 60 volte, consentendo al medico di rilevare delle anomalie che sarebbero sfuggite ad una visione ad occhio nudo.

Qualora durante la colposcopia venga evidenziata una qualche area anomala, è possibile effettuare contestualmente un piccolo prelievo di tessuto (biopsia), che sarà poi inviato presso l’Anatomia Patologica per l’analisi al microscopio.

 

Chi non rientra nella campagna di screening?

Tutte le donne che hanno subito un intervento di asportazione dell’utero e del collo

dell’utero.

 

 

 

SCREENING DEL CANCRO DELLLA MAMMELLA

 

Il programma prevede, per le residenti nel territorio della nostra Zona Territoriale, una mammografia gratuita ogni 2 anni per le donne in età compresa tra i 50 e 69 anni.

 

Che cos’è la mammografia ?

La mammografia è un esame radiologico della mammella ed è il più efficace per diagnosticare precocemente i tumori al seno.

È un’indagine che, utilizzando i raggi X, consente uno studio molto accurato delle mammelle. L’esame viene eseguito mediante un’apparecchiatura dedicata, il mammografo, utilizzato da personale specializzato (tecnico di radiologia).

 

Ogni mammografia viene valutata separatamente da due medici Radiologi per garantire una maggiore precisione e accuratezza della diagnosi. Nei casi controversi interviene anche il parere di un terzo medico Radiologo.

Tuttavia, la mammografia non è sempre sufficiente per una diagnosi definitiva in quanto le caratteristiche del tessuto della mammella possono non permettere una identificazione chiara di una eventuale lesione. In caso di esito dubbio, la donna viene richiamata telefonicamente per eseguire ulteriori accertamenti che consentano di escludere o confermare la presenza di alterazioni.

L’invito ad eseguire questi esami di approfondimento può comprensibilmente provocare ansia e timore; tuttavia va tenuto presente che, nella maggior parte dei casi, tali accertamenti escludono la presenza di un tumore.

 

La mammografia è dolorosa o pericolosa ?

Poiché per eseguire bene l’esame bisogna comprimere le mammelle, alcune donne provano un certo fastidio, che però dura solo pochi attimi. La quantità di raggi X utilizzati è molto bassa grazie ad apparecchiature moderne controllate costantemente. Quindi, i rischi ipotetici sono trascurabili e, in ogni caso, di gran lunga inferiori ai vantaggi della prevenzione.

 

COME FUNZIONA LO SCREENING

A tutte le donne comprese in quella fascia di età verrà spedita una lettera d’invito per concordare in modo definitivo l’appuntamento riservato per eseguire la mammografia. Tale appuntamento viene confermato telefonando al numero verde della Segreteria Screening  800.178.008.

 

 

Per favorire il massimo accesso al programma di screening, vi è la possibilità di prenotare una mammografia di screening, quindi ogni 2 anni, telefonando spontaneamente alla Segreteria Screening.

Per eseguire la mammografia di screening non serve l’impegnativa.

 

Si precisa inoltre che le donne di età compresa tra 45 e 50 anni hanno diritto alla mammografia in esenzione rivolgendosi al proprio Medico di Medicina Generale per la prescrizione e alla Segreteria della Radiologia (tel 0733/642252) per la prenotazione.

 

L’esito della mammografia negativo viene spedito direttamente a casa, dopo circa 40 giorni.

Se è necessario effettuare un esame di approfondimento (ecografia, agoaspirato, mammotome…), la donna viene direttamente contattata, informata dell’esito e viene concordata la data dell’approfondimento necessario.

 

Anche l’esame di approfondimento è completamente gratuito ed eseguito presso il Servizio di  Diagnostica per Immagini dell’Ospedale di San Severino Marche.

 

Il referto invece dell’Anatomia Patologica e gli eventuali successivi accertamenti decisi dal Radiologo, vengono comunicati direttamente alla donna dagli operatori sanitari del Servizio di Diagnostica per Immagini dell’Ospedale di San Severino Marche o dalla Segreteria Screening.

 

Tutti i successivi accertamenti sono comunque gratuiti.

 

Chi non rientra nella campagna di screening?

Tutte le donne che hanno subito un intervento di asportazione di una mammella (mastectomia) o di un suo quadrante (quadrantectommia).

 

 

 

 

SCREENING DEL CANCRO DEL COLON-RETTO

 

Il programma prevede, per i residenti nel territorio della nostra Zona Territoriale, una esame del sangue occulto gratuito ogni 2 anni, per le donne e gli uomini in età compresa tra i 50 e 69 anni.

 

Esame di ricerca del sangue occulto nelle feci?

La prevenzione viene fatta con un semplice test da eseguire su un campione fecale da cui è possibile  rilevare la presenza o meno di sangue anche non visibile nelle feci.

L’esecuzione dell’esame va fatto anche in assenza di disturbi.

Il tumore del colon retto, spesso, non dà alcun disturbo per anni; uno dei segni più precoci di cancro o di un polipo intestinale è proprio il sanguinamento invisibile ad occhio nudo. Quindi il test è importante per prevenire la malattia.

Come si esegue l’esame?

Occorre raccogliere un campione di feci negli appositi flaconi che vengono consegnati gratuitamente dalle farmacie della  città di residenza, come indicato nelle lettere di invito, senza osservare alcuna particolare dieta.

 

COME FUNZIONA LO SCREENING

A tutte le donne e gli uomini comprese in fascia di età verrà inviata una lettera d’invito.

Con la lettera gli utenti potranno recarsi in una qualsiasi Farmacia della Zona di residenza per ritirare l'apposito flaconcino, per la raccolta del campione di feci.

Le modalità di esecuzione della raccolta delle feci e le modalità per la riconsegna del flaconcino, vengono comunicati dal Farmacista che fornirà anche delle istruzioni scritte.

Il campione delle feci andrà consegnato con la lettera in uno dei punti di raccolta di seguito indicati.

 

 

PUNTI RACCOLTA CAMPIONI BIOLOGICI

Ospedale di Camerino

Lunedì al Sabato 7.30 - 9.30

Ospedale di San Severino

Lunedì al Sabato 7.30 - 9.30

Ospedale di Matelica

Lunedì al Sabato 7.30 - 9.30

 

DISTRETTI

Pievetorina

Lunedì 8.00 - 9.00

Fiastra

1° e 3° mercoledì del mese 8.00 - 9.00

Serravalle

2° e 4° mercoledì del mese 8.00 - 9.00

Visso

Giovedì 8.00 - 9.00

Sefro

Giovedì 9.30 – 10.30

Pioraco

Giovedì 8.00 - 9.00

Fiuminata

Martedì 8.00 - 9.00

Esanatoglia

Mercoledì 8.00 – 9.00

 

La risposta dell'esame, se negativa, le verrà spedita a casa, se positiva sarà contattato telefonicamente, dal personale della Segreteria Organizzativa Screening, per concordare l’appuntamento della Colonscopia.

Tutti i successivi accertamenti sono gratuiti.

 

Per favorire il massimo accesso al programma di screening, vi è la possibilità di richiedere una lettera d’invito e quindi accedere allo screening telefonando alla Segreteria Screening  numero verde 800178.008.

 

Chi non rientra nella campagna di screening?

Lo screening è rivolto alla popolazione sana della fascia di età 50-69 anni pertanto chi ha fatto una colonscopia da meno di 5 anni, chi ha eseguito l’esame del sangue occulto nell’ultimo anno o chi ha avuto un cancro colon-rettale o ha una familiarità di cancro colon-rettale non deve effettuare, temporaneamente nei primi due casi, o definitivamente per gli altri due casi, lo screening.

 

 

Segreteria Screening Oncologici

Strada Camerte ,1   62022 CASTELRAIMONDO Mc

NUMERO VERDE 800.178.008

Telefono  0737   7814364

 Fax  0737   7814352

Orario: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13

il mercoledì  dalle 16 alle 17